0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Cose da sapere sull’oro

06/03/2019

Tutto quello che c’è da sapere sull’oro: colori, carati…

 

L’oro è, senza dubbio, il metallo prezioso più utilizzato dalle industrie di gioielli di tutto il mondo. Attorno al materiale si è sviluppata una fitta rete di mercato, che inizia con il procedimento di estrazione e finisce con quello di lavorazione e vendita. È considerato uno dei pochi prodotti in commercio a non risentire della concorrenza, poiché negli anni è stato possibile registrare un aumento costante nelle vendite. Nonostante questo enorme successo, in pochi conoscono realmente le caratteristiche dell’oro ed i motivi che lo rendono, ancora oggi, uno dei metalli più quotati del pianeta. Vediamo nel dettaglio quali sono i fattori da prendere in considerazione se si desidera fare un acquisto in oro.

 

Come giudicare

 

Esistono diversi modi per analizzare e classificare l’oro, ma i criteri maggiormente utilizzati sono, senza dubbio, i carati ed il colore del metallo. Con riferimento al primo, è doveroso specificare che il carato è un termine usato nel settore dei metalli preziosi per indicare, appunto, il grado di purezza degli stessi. Nella maggior parte dei casi, però, nell’ambito di lavorazioni da gioielleria, l’oro utilizzato viene diluito con altre leghe, per rendere il materiale più resistente ed agevolarne la manipolazione. Questo, ovviamente, ne diminuisce la purezza e, di conseguenza i carati, che si allontanano dalla perfezione dei 24 K. Un’altra importante caratteristica dell’oro, che ne determina il valore e la qualità, è il colore. Al classico oro giallo, infatti, si affiancano altre nuance, più o meno preziose, risultato del legame con altri metalli. L’oro bianco, ad esempio, è frutto dell’unione con il nichel o l’argento, mentre la versione rosa è data dalla commistione con il rame. È bene ricordare che il colore non determina affatto un maggiore o minor valore del metallo, poiché è sempre necessario verificare in percentuale la presenza dello stesso all’interno del gioiello. 

 

La punzonatura

 

Oltre ai carati ed ai colori, esiste un’ulteriore caratteristica che è bene considerare, prima di procedere con l’acquisto di un oggetto in oro. Si tratta della cosiddetta punzonatura, atto mediante il quale si imprime sul metallo prezioso una targatura, che indica la casa di produzione e la qualità dell’oro in millesimi. Per scongiurare la spiacevole tendenza ad utilizzare un oro di carati inferiori ai canonici 18, è importante prestare attenzione a tale dicitura, per assicurarsi un prodotto adeguato alle aspettative.

Da Fausto Airoldi Gioielli trovi solo la migliore qualità in termini di oreficeria. Visita il sito internet o vieni a trovarci direttamente in negozio. Siamo a Calusco d'Adda (BG), in Piazza S. Rocco n. 52.