0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Consigli per pulire l’oro

08/02/2019

Come pulire e lucidare l’oro

Tutti possediamo la nostra piccola collezione di accessori in oro, orgogliosi di sfoggiare pezzi unici nelle occasioni più importanti. Non basta, però, spendere una cifra considerevole in oro per garantire ai gioielli una lunga vita. Occorre, infatti, prendersi cura dei propri monili, con alcune piccole e semplici accortezze che, a lungo andare, possono fare la differenza. Sebbene l’oro, a differenza di altri materiali, non subisca nessun processo di ossidazione, è sempre bene prendersi cura del metallo prezioso, attraverso un processo di pulizia e lucidatura non particolarmente complicato.

Step 1: la pulizia

Basterà versare in una ciotola un po’ di acqua calda e, in aggiunta, un comune detersivo per stoviglie.

Una volta preparata la soluzione, si procederà ad immergere i gioielli all’interno del composto, lasciando allo stesso il tempo di agire. Trascorso il periodo necessario per far sì che l’acqua sia penetrata nelle pieghe dell’oro, sarà possibile riprendere i preziosi, per procedere alla seconda fare della pulizia.

Occorre munirsi di uno spazzolino con setole morbide, adatto a rimuovere lo sporco dalla superficie dell’oro, senza procurare alle stesse graffi indesiderati. Una volta finito basterà, semplicemente, risciacquare i gioielli sotto un getto di acqua corrente, per eliminare ulteriori residui rimasti.

Tale lavoro può essere ripetuto una seconda volta, all’occorrenza, quando ci si trova di fronte a monili particolarmente sporchi. E’ bene ricordare che, per una pulizia profonda e professionale, si possono acquistare, in negozi specializzati, prodotti creati ad hoc per ogni esigenza.

Step 2: la lucidatura

Un gioiello ben pulito non fa la sua figura se non è anche lucidato a dovere. Per procedere a questa seconda operazione, è necessario munirsi di un panno morbido, facendo attenzione che lo stesso non lasci residui sulla superficie umida dell’oro. Si potrà, dunque, procedere a strofinare detto panno sui gioielli appena lavati, evitando di toccare gli stessi a mani nude, per non rischiare di lasciare sui preziosi indesiderate ed antiestetiche impronte. Terminato anche questo secondo passaggio, il vostro oro sarà pulito e lucente come appena uscito dalla gioielleria.

Se, invece, il lavoro non vi soddisfa, il miglior consiglio è quello di recarsi da professionisti del settore, che procederanno alla lucidatura con apposite carte abrasive, da utilizzare con cura e attraverso mani esperte.

A tal proposito, occorre sottolineare l’estrema professionalità del team di Fausto Airoldi, al quale puoi rivolgerti anche per questo tipo di esigenze.